SHOBHA

2013 BREATHING DUST - Dee della polvere



Breathing Dust - dee della polvere
La polvere, formata da miliardi di particelle di "nulla", che si insinua ovunque in modo ostinato, è la trama invisibile della storia.
Questo strato sottile di "nulla" è la traccia che unisce la vita e la trasformazione di tante donne indiane che lavorano nei cantieri.
In India la metà della forza lavoro edile è costituita da donne, anziane e bambine che provengono dalle zone più povere delle comunità rurali. Iniziano a lavorare nei cantieri all'età di 10-12 anni, con orari e temperature infernali, vivendo condizioni estreme e trasportando pesi sulla testa per ore, giorni, mesi, anni. Il 92 per cento di loro è analfabeta migrano con tutta la famiglia da regione in regione e abitano negli stessi cantieri edilizi, ricavandosi un minimo di riparo con plastiche, tele, cartoni e lamiere.
La discriminazione salariale è molto diffusa, le donne guadagnano meno degli uomini, sebbene siano proprio loro il cuore e l'anima pulsante di questo paese.
Le operaie edili, non indossano nessuna protezione individuale, quindi sono esposti continuamente a rischi come l'intossicazione da fumi o sostanze caustiche come il cemento, sono spesso vittime d'infortuni, poiché l'India ha il più alto tasso mondiale di incidenti sul lavoro nel settore dell'edilizia.
La nuova India, quella del boom economico che ricorda tanto i nostri anni '50/'60, costruisce in fretta e senza un senso del "Bello". Guarda solo al profitto, dimentica della propria Storia e Cultura.
Saranno anche le "Ultime" nella scala sociale dei lavori svolti, ma senza la loro "polvere" non c'è cantiere che sopravvive!

copyright Shobha
All rights reserved

loading