SHOBHA

2016 KATHMANDU - STREET LIGHT

La poesia e la bellezza della vita non hanno bisogno di essere costruite perché esse sono…
Il sole sta per tramontare sulla valle di Katmandu, mentre un raggio di sole scivola dentro un vicolo buio della città fatiscente, il vicolo è un luogo senza luogo, dove nessuno si ferma per percepire il tempo, un luogo di passaggio, un ponte che unisce il mondo della dualità o del ritorno a casa. La luce ancora una volta mi ha preso per mano, ha rapito il mio sguardo, la mia anima e il mio corpo, sono bastati pochi momenti per entrare nei personaggi del mio racconto che, senza quella luce non avrei mai visto o raccontato.
Vedere le cose in modo semplice e diretto, fare esperienza empatica del mondo, trasforma la mia esperienza di vita in luce, ogni personaggio, ogni forma di vita, di buio e ogni luce mi appartiene.

Shobha

The poetry and beauty of life don’t need to be built because they are ...
The sun is setting on the Kathmandu valley, while a ray of sun slips into a dark alley of crumbling city, the alley is a place without a place, where no one stops to perceive time, a place of passage, a bridge that unites the world of duality, or the way to back home. The light once again took me by the hand, he kidnapped my eyes, my soul and my body, it took a few moments to get into the characters of my story that, without that light I would never have seen or reported.
See things in a simple and direct, making empathic experience of the world, turns my life experience into the light, every character, every form of life, the dark and each light belong to me.

Shobha

1 / 18 enlarge slideshow
Options
2 / 18 enlarge slideshow
Options
3 / 18 enlarge slideshow
Options
4 / 18 enlarge slideshow
Options
5 / 18 enlarge slideshow
Options
6 / 18 enlarge slideshow
Options
7 / 18 enlarge slideshow
Options
8 / 18 enlarge slideshow
Options
9 / 18 enlarge slideshow
Options
10 / 18 enlarge slideshow
Options
11 / 18 enlarge slideshow
Options
12 / 18 enlarge slideshow
Options
13 / 18 enlarge slideshow
Options
14 / 18 enlarge slideshow
Options
15 / 18 enlarge slideshow
Options
16 / 18 enlarge slideshow
Options
17 / 18 enlarge slideshow
Options
18 / 18 enlarge slideshow
Options
La poesia e la bellezza della vita non hanno bisogno di essere costruite perché esse sono…
Il sole sta per tramontare sulla valle di Katmandu, mentre un raggio di sole scivola dentro un vicolo buio della città fatiscente, il vicolo è un luogo senza luogo, dove nessuno si ferma per percepire il tempo, un luogo di passaggio, un ponte che unisce il mondo della dualità o del ritorno a casa. La luce ancora una volta mi ha preso per mano, ha rapito il mio sguardo, la mia anima e il mio corpo, sono bastati pochi momenti per entrare nei personaggi del mio racconto che, senza quella luce non avrei mai visto o raccontato.
Vedere le cose in modo semplice e diretto, fare esperienza empatica del mondo, trasforma la mia esperienza di vita in luce, ogni personaggio, ogni forma di vita, di buio e ogni luce mi appartiene.

The poetry and beauty of life don’t need to be built because they are ...
The sun is setting on the Katmandu valley, while a ray of sun slips into a dark alley of crumbling city, the alley is a place without a place, where no one stops to perceive time, a place of passage, a bridge that unites the world of duality, or back home. The light once again took me by the hand, he kidnapped my eyes, my soul and my body, it took a few moments to get into the characters of my story that, without that light I would never have seen or reported.
See things in a simple and direct, making empathic experience of the world, turns my life experience to light, every character, every form of life, the dark and each light belong to me.
Shobha


loading