SHOBHA

2019 HAMPI KARNATAKA INDIA-

23-01-2019 18:09

url: permalink

001HAMPI_SHOBHA__MG_9962_SH_.jpg2019_hampi_workshop_Shobha.png

WORKSHOP A CINQUE STELLE - EVOLVE BACK IN HAMPI - EVOLVERE DALLA MAGNIFICENZA DEL PASSATO
Hampi è stata dichiarata nel 1986 dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’Umanità


Il New York Times elenca Hampi, come la seconda destinazione del mondo da non perdere per il 2019

Cari amici di Mother India School,
in questo nuovo anno 2019, vi proponiamo un workshop a cinque stelle, in uno dei luoghi più incantevoli e mistici dell’India del Sud.
Con Shobha farete “esperienza” di cosa fa bene alla mente, al corpo, allo spirito e all’anima, usando il linguaggio delle immagini, del guardare, del viaggiare, del cibarsi, camminare, immaginare, amare. La fotografia diventa tutto questo perché non c’è separazione tra chi guarda e chi è osservato, attraverso alcune tecniche, ci avvicineremo al mondo del fare anima.
Questo workshop è rivolto a coloro che non hanno mai smesso di ricercare la bellezza attraverso il loro linguaggio.

Hampi, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO è situata nella parte settentrionale dello stato del Karnataka, sulle rive del fiume Tungabhadra, una terra intrisa di divinità, dee ed eroi, capitale del glorioso impero di Vijanagar.
“Molti furono i viaggiatori che la descrissero come una bellezza “tale che la pupilla di nessun occhio poteva aver visto qualcosa di simile al mondo”, capace di lasciare l’uomo stupefatto, incantato, quasi a credere che davvero tanta bellezza possa essere stata solo opera divina”.

Guarda il video che racconta dove sceglierai di andare


“In seguito alle varie esperienze fatte con gli amici che arrivano dal mondo occidentale per partecipare ai nostri workshop in India, ci siamo rese conto che, occorrono alcuni giorni prima di disintossicare gli occhi e lo sguardo, per tale ragione proponiamo un gruppo di lavoro che possa iniziare proprio dal rilasciare le tensioni per ritrovare il piacere di vivere attraverso il Rituale e la bellezza.

Un’esperienza che guarda un’altra India, fuori dall’immagine collettiva che l’India è solo povertà…

Vivremo una settimana nel Resort più bello dell’Asia, a 4km da Hampi, capitale del glorioso impero di Vijanagar.
EVOLVE BACK Kamalapura Palace, è una struttura reale, ogni cosa che offre è una cura per il corpo e per l’anima, quell’anima regale che va cercata nella memoria attraverso il nostro presente. Sia il Resort che il villaggio di Hampi sono nati da rituali sacri: narrano racconti, memorie di regni, di dee, di eroi, di miti, di alchimie, di magia, di erotismo.

Il Palace con le sue suite regali che si affacciano all’ombra di templi e di alberi secolari, tra piscine e giardini regali, dispongono di tutte le comodità a Cinque stelle: jacuzzi profumate con oli essenziali e petali di rose, trattamenti ayurvedici, ospitalità eccelsa, cibo di ottima qualità e tradizione, tutto si fonde tra la bellezza e gentilezza, nel pieno rispetto dell’ambiente.
Dopo i primi giorni di rilassamento e cure del proprio corpo dentro un’atmosfera Sacra, saremo finalmente pronti a riempire i nostri occhi e iniziare il viaggio nel mondo di Hampi, raccontando la sua anima.

Clicca: INFO WORKSHOP

2019 INDIA - WORKSHOP INTENSIVE INDIVIDUALE

10-01-2019 15:32

tags: workshop, shobha, india, viaggi, motherindiaschool,

url: permalink

51294624_226225264995890_86126365006364672_n.jpg2019_ws_individuale_india_sito.jpg

CON SHOBHA A GOA E GOKARNA
7 GIORNI FEBBRAIO-MARZO
“I miei workshop sono indirizzati a chi sente la necessità di nutrirsi, aprirsi e donarsi alla bellezza, sviluppando il fare anima.
Guardati semplicemente intorno, guarda negli occhi di un bambino oppure senti semplicemente un albero, un fiume, un luogo, ciò che vediamo non sono semplicemente forme ma sono immagini che vengono dall’invisibile, in un’immagine racconteremo il visibile e l’invisibile che amano svelarsi come sensazioni, come gioia, come amore.
Questa esperienza da fare insieme, potrà essere archiviata in un diario, catturato con dei video o rappresentata attraverso immagini fotografiche, questa è la via del co-creare e del fare anima. 
L’anima vuole essere nutrita di sensazioni, di immagini, è questo il suo scopo, l’anima vuole sentire se stessa nel tutto, attraverso il corpo, le sue sensazioni, attraverso uno sguardo evocativo.
In questa workshop individuale il mio ruolo sarà indicarti come imparare a connetterti con il tuo lato invisibile, poetico e narrativo.

Vieni in India a fare un’esperienza con me, ti prenderò per mano e ti mostrerò quanta bellezza è celata nel dio delle piccole cose, nei suoi rituali quotidiani di Gokarna e nella natura lussureggiante di Goa.

Nell’atto di guardare c’è anche l’atto di co-creare in quell’atto non sei più un piccolo uomo ma quando ti avvicini alla vita con uno sguardo aperto, innamorato la vita t’inonda.

Ci saranno dei momenti che staremo solo ad osservare per nutrire il nostro sguardo di luce e bellezza.
Ci saranno momenti in cui sentirai l’emozione nel cuore e forse dovrai sciogliere qualche lacrima di contentezza e compassione e se accadrà tutto questo le tue foto saranno miracoli".

I FEEL YOU
I SEE YOU
I LOVE YOU
Shobha

Ti aspettiamo!


Il workshop individuale con Shobha a Goa e Gokarna è aperto a tutti, fotografi e amanti della fotografia, Shobha vi accompagnerà in questo viaggio alla scoperta di questi luoghi.
Gli ultimi giorni saranno dedicati all’editing delle foto. Fotografia e non solo... qui potrai ritrovare relax, buon cibo, bagni di luce, bagni di mare, trattamenti ayurvedici, silenzi e tanta natura.


Workshop individuale (durata 7 giorni)
Costo: 1.800,00 euro

Workshop per due persone (durata 7 giorni)
Costo: 1.400,00 euro a persona

Entrambi le opzioni includono:
- Transfer A/R dall'aeroporto di Goa alla vostra guest house
- Spostamenti a Goa con Shobha
- N°3 pernottamenti con prima colazione a Goa in Guest House sulla spiaggia in caso di workshop per due persone pernottamento in stanza doppia
- N° 3 pernottamenti a Gokarna
- Treno A/R per Goa - Gokarna
- Organizzazione e assistenza per l’intera durata del workshop

Non include:
- Tutti gli extra e tutto ciò che non è specificato alla voce “Il costo del viaggio include”

Gli interessati dovranno compilare il modulo d’iscrizione che v’invieremo via mail.
Al momento dell’iscrizione, vi saranno fornite tutte le informazioni per il vostro viaggio e soggiorno in India.
Nel caso si volesse prolungare o anticipare il proprio soggiorno a Goa o a Gokarna, noi saremo a disposizione per l’organizzazione.

Per iscriversi al workshop è necessario versare con bonifico la metà della quota d’iscrizione.
Il saldo sarà effettuato tramite secondo bonifico 15 giorni prima della vostra partenza.
In caso di vostra disdetta, l’acconto versato al momento dell’iscrizione non sarà restituito.

Shobha: www.shobha.it

Per informazioni sul programma e prenotazioni:
www.motherindiaschool.it
Soraya Gullifa:+39.3881798681 whatsapp
sorayamotherindia@gmail.com
















2019 CAPODANNO IN INDIA - WORKSHOP

Schermata_2018_09_23_alle_12.26.28_copia_copia.jpg

Capodanno in India
Workshop in India con noi
I colori esplodono, la luce brilla su ogni cosa anche su un granello di polvere come la grande creatività' del Dio delle piccole cose che danno forma vita e respiro ad ogni sguardo
Viene con noi, per fare esperienze profonde e gioiose In India
love shobha

Carissimi,
piacere sono Soraya e mi occupo dell'organizzazione dei workshop di Motherindia School, benvenuti!
In merito al workshop in India, stiamo già raccogliendo le adesioni e stiamo cercando anche di trovare la migliore offerta dei voli.
Intanto vi mando i dettagli relativi al workshop e per qualsiasi dubbio possiamo sentirci telefonicamente.
Spero davvero che sarete dei nostri !

Stiamo già raccogliendo le adesioni e stiamo cercando anche di trovare la migliore offerta dei voli. Intanto vi mando i dettagli relativi al workshop e per qualsiasi dubbio possiamo sentirci telefonicamente.
Spero davvero che sarete dei nostri !
Gokarna, è uno dei luoghi più sacri dell’India meridionale.
In questi giorni ci immergeremo, con lo sguardo e la presenza, nel tempo sacro di Gokarna per coglierne la vibrazione nei templi e negli speciali rituali di pujari e sciamani, nel tempo scandito dai mantra dei bramini e in quello dei sentieri lungo il mare battuti dal vento che profuma d'incenso. A Gokarna troveremo le contadine più eleganti del mondo vestite in abiti tradizionali, indossano grandi fiori tra i capelli e al collo gigantesche collane tribali.
Visiteremo i piccoli villaggi rurali nelle zone limitrofe, tutti da scoprire, per riassaporare i tesori della terra, le armonie e le tradizioni di chi ci vive.
Andremo a Murudeshwar, dove nella spiaggia sacra di Bhatkal Kalug, si erge la statua di Shiva più alta del mondo.
Ad Udupi visiteremo il tempio dedicato al dio Krishna e tanti altri luoghi del Karnataka.

Il costo del workshop è di 950,00 euro comprende:

- Taxi al vostro arrivo dall'aeroporto di Goa alla vostra guest-house
(circa un'ora trenta minuti la durata del viaggio in taxi)
- Aperitivo di benvenuto
- Viaggio in treno
- N°8 pernottamenti tra Goa e Gokarna
- Assistenza per l'intera durata del viaggio e workshop con Shobha

Non comprende:
- Pasti
- Per gli spostamenti in loco da un villaggio all'altro faremo una cassa comune
(i costi sono bassi)
- Biglietto aereo e visto turistico
- Taxi per l'aeroporto di Goa per il rientro in Italia
- Tutto ciò che non è menzionato all voce "comprende"
Entro questa settimana vorremmo avere una tua conferma, cosi da evitare rincari sui biglietti aerei e per poter così organizzare il vostro soggiorno in India!

Ti aspettiamo !

www.motherindiaschool.com
shobha.artphoto@gmail.com
Shobha: 3405280781 (dalle 10.00 - alle 14.00)
sorayamotherindia@gmail.com
Soraya: 3881798681 (dalle 10.00 alle 14.00)
Namaste

Shobha e Soraya

2019 TRANSMONGOLICA DREAM

03-11-2018 19:52

tags: transmongolica, travel, shobha, motherindiaschool, viaggio,

url: permalink

Schermata_2018_11_03_alle_18.44.28.png

DA MOSCA A PECHINO ATTRAVERSO LA MONGOLIA SULLA LINEA FERROVIARIA PIU’ FAMOSA DEL MONDO:
LA TRANSMONGOLICA


La linea Transmongolica è una tratta ferroviaria che collega Mosca con la Cina, attraversando la Mongolia, passando per Irkutsk, Ulan Ude, Ulan Bator e arrivando a Pechino. La Transmongolica inizia da qui, oltre 9 mila chilometri che accompagnano viandanti e viaggiatori ad attraversare la Russia che diventa Asia.
Prepariamo la valigia e mettiamo dentro qualcosa di nuovo, di comodo e creativo, forse anche un costume… Ogni cosa che porteremo sarà scelta con cura, come i libri e i nostri strumenti di racconto. Prendersi un nuovo tempo per lasciarsi assorbire dalle immagini, dagli incontri, dagli elementi, dalle emozioni e dal silenzio, per ritornare a sentire codici e simboli antichi che abbiamo dimenticato. Non saremo noi a cercare le immagini, ma saranno le immagini a trovare noi. Faremo un’esperienza diretta con la gente, con i luoghi, le atmosfere, la natura, non da turisti ma da immaginalisti.
E’ il sogno di ogni vero viaggiatore, è il viaggio che fa superare i propri limiti, conoscere le culture, così diverse eppure così vicine, attraversa 2 continenti, 3 stati, 6 fusi orari, supera i 7865 kilometri… “È questo l’aspetto coinvolgente del viaggio via terra, l’essere mescolati alla gente del luogo e sentirsi parte di essa entrando nel paese di notte, attraverso un remoto confine nel deserto, su un vecchio treno”. Cit. M.Buffa

Fotografia e non solo…

Il viaggio è aperto a tutti. Siamo felici di accogliere qualsiasi forma artistica per realizzare un progetto comune. Il gruppo ha bisogno di poeti, curiosi, viaggiatori, amanti della vita, creatori, ricercatori, scrittori, illustratori, pittori, antropologi, musicisti, narratori, video- maker, fotografi e chiunque voglia condividere con noi questa meravigliosa esperienza. Shobha, Soraya e Giulia vi aspettano per condividere insieme questi meravigliosi scenari. Visiteremo il Lago Baikal, il più profondo del mondo, attraverseremo la Siberia con i suoi misteri e luoghi sciamanici, entreremo in contatto con le popolazioni locali, dormiremo nelle ger (le tradizionali tende mongole), costeggeremo il deserto del Gobi e la grande muraglia cinese, finendo la nostra avventura nella capitale cinese.

GUARDA IL PROGRAMMA DEL VIAGGIO!

2018 WORKSHOP IN NEPAL

17-06-2018 20:59

url: permalink

2018_Nepal_F_I.jpg

Cari amici,
ecco qui le info del workshop con Shobha e Mother India School in Nepal:
"La dimora degli Dei" e il Dio delle piccole cose
Periodo: 14/11 – 24/11 novembre 2018
Partenza da Roma il 14 novembre con arrivo a Kathmandu il 15
Luogo: Nepal - Valle di Kathmandu - Pokhara
Durata workshop: 11 giorni

Quota di partecipazione workshop: € 990,00

Include:
- Il soggiorno a Kathmandu che va dal 15 novembre check-in al 25 novembre mattina check-out.
Per chi volesse prolungare il soggiorno in Nepal, lo comunichi al momento dell’iscrizione e noi ci occuperemo dell’estensione della vostra permanenza.
La guest house è centrale e le camere sono doppie, in caso di richiesta di singola, supplemento 200 euro sulla quota d’iscrizione.
- Assistenza, che vi sarà data per per l’intera durata del viaggio e workshop.

Non Include:
- Volo e visto turistico
Il visto si ottiene direttamente all’aeroporto di Kathmandu:
Validità 15 giorni: US Dollar 25 o equivalente ammontare in euro
Validità 30 giorni: US Dollar 40 o equivalente ammontare in euro
- Vitto e trasferimenti e tutto ciò che non è specificato alla voce “include”.
* L’alloggio a Pokhara, sarà a vostre spese, in quanto le stanze a Kathmandu rimarranno comunque bloccate per l’intera durata del workshop.

Il workshop è aperto a tutti, amatori, professionisti e viaggiatori.

Fotografia e non solo…

Viaggeremo in lungo e in largo, con mezzi pubblici, bus, taxi e rick-shaw!
Visiteremo la capitale Kathmandu e tantissimi altri villaggi favolosi nella valle e fuori Kathmandu, ci fermeremo anche a Pokhara, dove c’è un bellissimo lago e le meravigliose montagne dell'Himalaya che si possono ammirare solo da ottobre a novembre per via della luce cristallina e il cielo limpido. Nella Casa degli Dei, visiteremo i luoghi sacri, templi, villaggi, fiumi incontrando varie etnie nel periodo più bello dell'anno.
Un viaggio dentro il viaggio, esplorando dal visibile all'invisibile, visiteremo monasteri buddisti, luoghi pieni di bellezza e poesia, si viaggerà insieme, ognuno con uno sguardo distinto ma non separato.
Stiamo controllando i voli migliori per il gruppo, ad oggi il volo da Roma a Kathmandu A/R varia dai 600,00 ai 900,00 euro con varie compagnie: Ethiad, Air India e Turkish Airlines.
Il prezzo cambia in base alla durata del viaggio.
Novembre è alta stagione per via del clima mite, quindi vi chiediamo cortesemente di decidere presto e darci conferma della vostra adesione, per garantirci la migliore offerta dei voli e la disponibilità dell’alloggio.
Vi aspettiamo!

www.motherindiaschool.com
shobha.artphoto@gmail.com
Shobha: 3405280781 (dalle 10.00 - alle 14.00)
sorayamotherindia@gmail.com
Soraya: 3881798681 (dalle 10.00 alle 14.00)

2018 WORKSHOP INDIVIDUALE IN INDIA

05-01-2018 21:42

url: permalink

26168592_10155971401943972_4883479343517131164_n.jpg

Da febbraio ad aprile 2018 Prenota il tuo workshop individuale
3 giorni o 7 giorni


Mother India School quest’anno propone il workshop “il tempo delle donne”, un progetto sulle donne indiane a Goa dintorni.L’idea del workshop nasce proprio dal continuo impegno di Mother India nel mettere in luce le tante storie di donne. “Il tempo delle donne” non è solo fotografia ma un profondo scambio antropologico, emotivo e spirituale. Ci immergeremo in un altro tempo, con lo sguardo e la presenza, il tempo delle donne indiane.
Donne indù, musulmane, cattoliche, immigrate del Karnataka e intoccabili dei villaggi, leggere e misteriose, come dee riempiono di poesia e di colore la terra di Goa. In questa striscia di India è la donna ad essere la grande protagonista. Sono le donne che all’alba dai pozzi profondi prendono l’acqua per la casa e la trasportano sulla loro testa, sono le donne che camminano a piedi nudi sull’asfalto con la legna per il fuoco, sono le immigrate che portano in equilibrio i pesanti mattoni rossi per costruire le case, sono le donne che gestiscono il mercato del pesce, sono le madri bambine che crescono insieme ai loro figli. Camminano lente e sinuose, sui lunghi sentieri tra le risaie, con cavigliere tintinnanti, bracciali colorati ai polsi sottili e fiori tra i capelli.
Al tramonto si fermano silenziose per la puja al tempio. Alla stessa ora le donne cattoliche dei borghi sul mare, riunite in cerchio, recitano il rosario. Modernità e tradizione si fondono, culture diverse si incontrano: minigonna e sari, tacchi alti e piedi nudi dipinti di hennè, mantra e musica trance.
Una grande filosofia innata e radicata nella memoria di ognuno fa di Goa, la Terra Madre che accoglie tutti e tutto. In sette giorni, si potrà approfondire da una singola storia di donna a un progetto di più donne, raccontando l’atmosfera e il femminile che avvolge questo angolo dell’India.
Il workshop è rivolto a chi cerca di restituire un valore narrativo alla fotografia, insegnando bellezza ...che si tratti della propria passione artistica o di un´esigenza professionale.
Dalle rivoluzioni alla maternità, dalla mafia all’antimafia, dall’aristocrazia ai monasteri di clausura, dalle vittime del vetriolo alle monache scampate al genocidio di Pol Pot , in più di trent’anni di giornalismo, come fotoreporter e corrispondente dall’estero, Shobha ha sempre rivolto il suo sguardo al mondo femminile e all’India, paese in cui trascorre la maggior parte della sua vita dall’età di diciotto anni. L’idea del workshop nasce quindi proprio da questo interesse che Shobha ha sempre nutrito per una terra amata da sempre e per il mondo di valori legato al femminile. Shobha vi accompagnerà in questo viaggio per incontrare il femminile indiano, che non è soltanto un viaggio esteriore ma un percorso interiore, per ritrovare la bellezza nello sguardo.
Gli ultimi giorni saranno dedicati all’editing.

Il workshop è aperto a tutti, fotografi e amanti della fotografia, vi darà la possibilità di creare il vostro portfolio da utilizzare per mostre o pubblicazioni.

Informazioni Workshop:
- Individuale - 3 giorni: 400,00 euro
- Individuale - 6 giorni: 650,00 euro
Include:
- Organizzazione e assistenza per l’intera durata del workshop
Non include:
– Vitto e alloggio
– Spostamenti a Goa
– Tutti gli extra e tutto ciò che non è specificato alla voce “Il costo del viaggio include”.
Gli interessati dovranno compilare il modulo d’iscrizione, che invieremo via mail.

Consigliamo di arrivare a Goa almeno due giorni prima dell’inizio del workshop.
Gli alloggi a Goa sono situati in Guest House sicure sulla spiaggia, con ottimi shack (ristoranti) sul mare, con ottimo cibo.
Le camere sono pulite e confortevoli, situate vicino al mare. saremo noi ad occuparci della vostra prenotazione a Goa, informandovi della disponibilità in base al vostro budget.
La guest-house vi organizzerà il transfert dall’aeroporto di Goa A/R. Il costo per tratta è all’incirca 15.00 euro, la durata è di un’ora e 40 minuti di viaggio.

Al momento dell’iscrizione, vi saranno fornite tutte le informazioni per il vostro viaggio e soggiorno in India.
Per iscriversi al workshop è necessario versare con bonifico la metà della quota d’iscrizione.
La parte restante verrà consegnata in contanti sul luogo.
In caso di vostra disdetta, l’acconto versato al momento dell’iscrizione non sarà restituito.


Shobha: www.shobha.it
Nel caso si volesse prolungare o anticipare il proprio soggiorno a Goa, noi saremo a disposizione per l’organizzazione.

Per informazioni sul programma e prenotazioni:
Soraya Gullifa:+39.3881798681
sorayamotherindia@gmail.com
Skype: motherindiaphotography

2018 INFO WORKSHOP INDIA GOKARNA

2018_WS_Shobha_GOkarna_Febbraio.jpg

19/25 FEBBRAIO - CON SHOBHA E ENRICO PRADA
19 febbraio - partenza in mattinata da Goa per Gokarna, in treno, sarà una preziosa occasione per fotografare varie etnie e pellegrini in viaggio, Il viaggio ha la durata di circa quattro ore. Arrivo a Gokarna a metà giornata, ritorneremo a Goa (Candolim) il 22 febbraio.
A Gokarna alloggeremo in guest-house, situati nel centro sacro della città.
Per chi volesse è possibile soggiornare in alberghi con vista mare, in questo caso i pernottamenti saranno a carico vostro.
22 febbraio - Partenza da Gokarna per Goa
23 febbraio - Giornata libera per riprendervi dal viaggio e per dedicarvi al vostro tempo.
24 e 25 febbraio Editing di gruppo.

Il workshop è aperto a tutti, fotografi e amanti della fotografia, vi darà la possibilità di creare il vostro portfolio da utilizzare per mostre o pubblicazioni.

Consigliamo di arrivare a Goa almeno due giorni prima dell'inizio del workshop.
Gli alloggi a Goa sono situati in Guest House sicure sulla spiaggia, con ottimi shack (ristoranti) sul mare, con ottimo cibo.
Le camere sono pulite e confortevoli.
I costi della stanza partono all'incirca da 25,00 euro a notte, saremo noi ad occuparci della vostra prenotazione a Goa, informandovi della disponibilità in base alla vostra data di arrivo e partenza.
La guest-house vi organizzerà il transfert dall’aeroporto di Goa A/R. Il costo per tratta è all’incirca 15.00 euro, la durata è di un’ora e 40 minuti di viaggio.

Workshop: (durata 7 giorni)

Il costo del workshop è di 550,00 euro
Include:
- Organizzazione e assistenza per l'intera durata del workshop
- Aperitivo di benvenuto

Non include:

- Alloggi a Goa e Gokarna
- Pasti e spostamenti a Goa e Gokarna
- Tutti gli extra e tutto ciò che non è specificato alla voce “Il costo del viaggio include”.

Gli interessati dovranno compilare il modulo d’iscrizione che v'invieremo via mail.
Al momento dell'iscrizione, vi saranno fornite tutte le informazioni per il vostro viaggio e soggiorno in India.
Per iscriversi al workshop è necessario versare con bonifico la metà della quota d'iscrizione.
La parte restante verrà consegnata in contanti sul luogo.
In caso di vostra disdetta, l’acconto versato al momento dell’iscrizione non sarà restituito.

Shobha: www.shobha.it
Enrico Prada: www.lavaligiadivangogh.wordpress.com

Nel caso si volesse prolungare o anticipare il proprio soggiorno a Goa, noi saremo a disposizione per l’organizzazione.

Per informazioni sul programma e prenotazioni:
Soraya Gullifa:+39.3881798681
sorayamotherindia@gmail.com
Skype: motherindiaphotography




- - -

date: 10-11-2017 13:55

url: permalink

2017 PIENO VUOTO - LEVANZO

08-06-2017 11:04

url: permalink

2017_web_appuntamento_Levanzo_Shobha_EnricoPrada.jpg

Appuntamento Levanzo.
Esperienza creativa, visuale, poetica dedicata a chi fotografa, filma, scrive, dipinge.


Appuntamento Levanzo – ideato da Shobha e Enrico Prada, con l’assistenza di Soraya Gullifa – è il primo degli appuntamenti che “Mother India School - Progetti Itineranti” terrà in giro per l’Italia e per il mondo.
Cos’è Appuntamento Levanzo? Qualcosa di nuovo. Che contiene l’idea di Laboratorio, Officina Creativa, Comunità, Isola di Silenzio e d’Invenzione. Momento di Scoperta e Gioco, Luogo di scambio di idee, storie, immagini e intuizioni.
Appuntamento Levanzo è un viaggio in cerca di parole, luci, colori, storie, immagini. Dove ognuno, con la propria esperienza espressiva, contribuisce alla creazione di un disegno collettivo. Un mosaico composto da tessere fatte con linguaggi diversi che si incontrano: fotografia, video, scrittura, pittura.
Appuntamento Levanzo è un’occasione per riscoprire la luce, il vento, il mare, le storie, il silenzio. Per ritrovare uno spazio personale di tranquillità, pace, serenità e riconnettersi con il proprio spirito creativo. Per guardare, ascoltare, raccontare. Per rigenerarsi e magari scoprire nuovi modi creativi e poetici (per esempio: con il gioco o con il cibo).
Appuntamento Levanzo non ha regole e confini, ma vive della libertà fra linguaggi ed esperienze che si contaminano a vicenda. Come un coro.
Tema di Appuntamento Levanzo sarà: Pieno Vuoto
Enrico Prada

Appuntamento a Levanzo: Durata 4 giorni (3 notti)
Cari amici,
Il 3 settembre: partenza da Palermo, direzione Trapani. (1 ora)
Da Trapani, in autoscafo raggiungeremo l’Isola di Levanzo. (20 minuti)
Gli orari saranno comunicati prima dell’inizio del workshop.
Per chi arriva da fuori, consigliamo voli diretti economici con Ryan air per Trapani (aeroporto Birgi). Dall'aeroporto di Trapani/Birgi troverete Pullman A/R con collegamenti al molo di partenza degli aliscafi.
(ultima fermata).
Da Palermo, ogni ora partono pullman diretti a Trapani al molo di partenza degli aliscafi (ultima fermata).
E’ anche possibile raggiungere Trapani, in maniera autonoma con il proprio mezzo.

INFORMAZIONI GENERALI:
Costo del workshop
€ 550,00 (con quota associativa)
INCLUDE:
- Alloggio a Levanzo per 3 notti con trattamento di mezza pensione (colazione e cena)
- Assistenza per la durata totale del workshop

Il costo del workshop NON INCLUDE:
- Viaggio in pullman A/R Palermo - Trapani
- Viaggio in aliscafo A/R Trapani - Levanzo
- Viaggio e servizio transfer/aeroporto A/R Trapani o Palermo
- Pranzi a sacco, con pane casareccio e prodotti tipici siciliani
- Tutti gli extra e ciò che non è specificato alla voce “Il costo del workshop include”.

Il costo dell’aliscafo da Trapani a Levanzo A/R è 22,10 euro (ad oggi)
Il costo del pullman da Palermo a Trapani A/R è 18,00 euro (ad oggi)


Termine ultimo per l’iscrizione al workshop è il 27 agosto 2017.


Shobha: www.shobha.it
Enrico Prada: La valigia di Van Gogh

Vi aspettiamo!
Un abbraccio a tutti, love da Mother India School - Progetti itineranti

Informazioni e prenotazioni:
Soraya Gullifa: 388.1798681
sorayamotherindia@gmail.com
www.motherindiaschool.it

2017 INDIA - BENEDETTI DALLA DEA - WORKSHOP


Benedetti dalla Dea…
Udeu… Udeu…
Sciamane, devadasi, devote, guaritrici, lettrici di pietre, donne scalze, danzatrici, donne, madri, figlie, transessuali, eunuchi, un femminile che esplode sotto la prima luna piena di gennaio 2017 per venerare la dea madre Yellamma con incenso, frutta e dolci di riso, tra canti e danze in onore di Yellamma, in un rito propiziatorio e catartico.
Le carovane avanzano lente, sulla strada asfaltata, trainate da buoi con le zampe e le corna dipinte dai colori della dea, i pellegrini arrivano da tutta l’India, occupando la grande vallata intorno al tempio per tre lunghi giorni e notti sotto il sole cocente e una magica luna piena.



Per uscire dallo Stato di Goa è necessario il passaporto, il tragitto è molto vario si passa dalle montagne alle pianure, dalle foreste alle campagne coltivate, incontreremo piccoli villaggi abitati da contadini e artigiani senza tempo.
Dopo circa otto ore di viaggio con soste, raggiungeremo il piccolo villaggio di Saundatti, dove pernotteremo. Il fulcro del workshop e della celebrazione avverrà a pochi chilometri dal villaggio, per gli spostamenti, avremo a disposizione un mezzo privato con autista.
La seconda parte del workshop, sarà dedicata all’editing del progetto.
Lo spazio di lavoro sarà presso una struttura a Goa.
Consigliamo di arrivare a Goa, almeno due giorni prima dell’inizio del workshop.
Per chi fosse interessato a prolungare il proprio soggiorno a Goa, anche dopo il workshop, lo comunichi al momento dell’iscrizione e ci occuperemo della prenotazione degli alloggi.
Nel tempo libero è possibile dedicarsi allo yoga e alla meditazione, a corsi di cucina indiana, alla cura del proprio corpo con trattamenti ayurvedici.
Mother India School può organizzarvi gli appuntamenti.

WORKSHOP: durata 8 giorni –
1 ° G I O R N O
Giorno di accoglienza: secondo la data del vostro arrivo, all’aeroporto di Goa, troverete ad attendervi un taxi, organizzato da Mother India, che vi condurrà alla vostra Guest House.
9 GENNAIO – 2° GIORNO

Incontro con Shobha, presentazione del programma.
Lettura portfolio dei partecipanti. Shobha introdurrà il progetto della Yellamma, evidenziando alcuni degli aspetti pratici necessari alla realizzazione del progetto.
10 GENNAIO – 3° GIORNO

MATTINO: Partenza in macchina con autista per Saundatti. Pomeriggio arrivo e sistemazione in albergo. Primi sopralluoghi
Pranzo a sacco e cena di gruppo
11 GENNAIO – 4° GIORNO

Raggiungeremo i luoghi sacri in macchina, e da lì ci muoveremo a piedi entrando nel vivo della celebrazione. Saremo a fotografare dal mattino fino a tarda notte.
Pranzo e cena in loco
12 GENNAIO - LUNA PIENA - 5° GIORNO Celebrazione
13 GENNAIO - 6° GIORNO

Partenza per Goa, nel pomeriggio arrivo e sistemazione negli alloggi.
14 GENNAIO – 7° GIORNO
 Goa - Giornata libera da dedicare a se stessi.
15 – 16 GENNAIO – 8° GIORNO
Visione del lavoro, selezione delle foto per il progetto corale finale di scrittura e fotografia. Consegna attestati e cena finale di gruppo.
INFORMAZIONI GENERALI
Il costo del workshop è 900,00 euro + 10,00 euro quota associativa
Include:
· Taxi arrivo dall’aeroporto Dabolim di Goa alla vostra guest-house
· A/R viaggio Saundatti – Goa con mezzo privato e autista (durata viaggio circa otto ore)
. N° 3 pernottamenti in albergo e pasti a Saundatti

· Assistenza per la durata totale del workshop.
Il costo del workshop NON include:
. Taxi di ritorno verso l’aeroporto di Goa
· Biglietto aereo e visto
· Vitto e alloggio a Goa

· Tutti gli extra, le attività e gli spostamenti che esulano dal progetto.
ALLOGGI

Gli alloggi a Goa, sono situati in Guest House. Le camere sono pulite e confortevoli con o senza piano cottura.
AMMISSIONI:
Occorre possedere una macchina fotografica reflex digitale e un computer portatile.
- Si consiglia di portare con sé tutto l’occorrente per la fotografia digitale
- Schede di memoria, minimo due batterie corpo macchina
- Lettore di memory card per scaricare le immagini.
- Software Photoshop, per visualizzare ed elaborare le foto
- Hard disk esterno e Ciabatta elettrica
- Fotocopie di passaporto e visto, foto tessere per scheda telefonica indiana
Gli interessati dovranno compilare il modulo d’iscrizione scaricabile dal sito: www.motherindiaschool.it e portare con sé una selezione delle foto in digitale del vostro portfolio o di un vostro progetto.
Shobha: biografia
Per informazioni sul programma e prenotazioni: www.motherindiaschool.it
Soraya Gullifa:+39.3881798681
sorayamotherindia@gmail.com Skype: motherindiaphotography

- - -

date: 27-09-2016 09:17

tags: workshop, shobha, india, fotografia, viaggi,

url: permalink

2017_web_workshop_shobha_India.jpg

2016 SICILIA - UNO SGUARDO DIVINO UNO SGUARDO IN ASCOLTO - WORKSHOP CON SHOBHA E ENRICO PRADA

MOTHER INDIA SCHOOL
Progetti itineranti

www.motherindiaschool.it
Dal 6 al 10 settembre 2016
TENUTA REGALEALI – SICILIA

IL WORKSHOP SI SVOLGERA’ DURANTE LA VENDEMMIA DELL’AZIENDA TASCA D’ALMERITA

Il vino come trait d’union tra natura e fotografia con Shobha e Enrico Prada, due poeti dell’immagine, che con il loro sguardo rendono l’ordinario, straordinario.
Il workshop nasce dallo speciale legame che unisce Shobha all’Azienda Tasca d’Almerita, legame che trae origine dal comune amore per l’arte e per la natura.
Il workshop è indicato a tutti gli appassionati della vita, della sensualità e della buona fotografia.
Saremo ospiti della Tenuta Regaleali, nella prestigiosa azienda vitivinicola siciliana, Tasca d’Almerita, una grande famiglia che da duecento anni ama questa terra e la cura, la coltiva, la feconda con grande sapienza.


Uno sguardo in ascolto.

“Le nostre fotografie nascono dallo sguardo. E dal corpo. Da tutto il nostro corpo, da tutti i nostri sensi.
In fotografia, guardare è un vero e proprio atto creativo e di scoperta. Un atto che nasce da noi,
dentro di noi. Perché entriamo in relazione con il mondo.
Questa nostra relazione con il mondo, però, è possibile solo se il nostro sguardo è pulito, libero. Libero da abitudini e automatismi che irrigidiscono lo sguardo.
Per questo abbiamo creato una serie di esercizi per ripulire lo sguardo, per togliere le incrostazioni che ne limitano le potenzialità.
Esercizi per espandere lo sguardo. Per guardare e sentire; guardare e annusare; guardare e toccare; guardare e immaginare; guardare e ascoltare …
Ascoltare la terra e il suono del vento tra i filari delle vigne. Ascoltare la voce delle nuvole o del sole e la memoria delle piante. Ascoltare l’acqua o l’energia di un grappolo d’uva. Catturare con lo sguardo in ascolto le loro storie.
Esercizi per ascoltare la Vita e imparare, così, a vedere le storie contenute nei gesti e nei volti degli uomini”.

Enrico Prada

Gli scatti più belli, saranno visibili sul sito dell’Azienda Tasca d’Almerita: www.tascadalmerita.it sul sito di Mother India School: www.motherindiaschool.it
e sul blog di Enrico Prada: https://lavaligiadivangogh.wordpress.com
Ogni partecipante donerà una selezione delle foto più belle del proprio lavoro, all’Azienda Tasca d’Almerita, in cambio della generosa ospitalità e accoglienza, in un luogo unico, di rara bellezza.
(I files, scelti che utilizzerà l’Azienda, rimarranno comunque di proprietà del fotografo).

NEWS WORKSHOP
Durata: 5 giorni /Posti disponibili: 7
1°giorno
8.30 Partenza da Palermo in pulmino privato
11.00 Arrivo alla Tenuta Regaleali.
Primo incontro con Shobha, Enrico Prada e Lorenzo Barbera, direttore Marketing di Tasca d’Almerita, che daranno il benvenuto a tutti i partecipanti, introducendo al gruppo, il progetto della vendemmia.
Visita della Tenuta Regaleali.
Pranzo offerto dall’azienda Tasca d’Almerita.
Primo pomeriggio: Visione degli ultimi lavori di Shobha e Enrico Prada.
Sera: Cena di benvenuto, offerta dall’azienda Tasca D’Almerita.

www.tascadalmerita.it
Tenuta Regaleali - Contrada Regaleali - 90020 Sclafani Bagni (PA
)

Informazioni fasi vendemmia:
Gli orari di raccolta vanno dalle 6:30 alle 11:00/12:00 in funzione delle temperature (più fa caldo, prima si termina la raccolta).
Man mano che l’uva è raccolta, gli operai la versano in carrelli che trasportano l’uva in cantina.
In cantina, dopo i controlli, l’uva viene pigiata e mandata nelle presse.
La pressatura separa il mosto dalle parti solide (bucce e vinaccioli), il mosto viene raffreddato e mandato a “riposare” nei serbatoi.
I partecipanti saranno liberi di fotografare le varie fasi della vendemmia, all’interno dell’azienda.
Shobha e Enrico vi aiuteranno a sviluppare un progetto poetico, anche attraverso esercizi, ritratti e passeggiate fotografiche, raccontando l’invisibile che accade dentro ognuno di noi.
Giornalmente secondo le attività degli operai, decideremo insieme al gruppo gli orari per visionare le foto e i racconti.
In una delle giornate del workshop è possibile organizzare un’escursione a Piazza Armerina.
Il costo dell’escursione non è incluso nella quota d’iscrizione al workshop.
Gli ultimi due giorni del workshop saranno dedicati alla selezione, editing e proiezione collettiva dei lavori.


INFORMAZIONI GENERALI:
Costo del workshop: € 800,00 + €10,00 (quota associativa)
INCLUDE:
- Viaggio in pulmino A/R Palermo - Tenuta Regaleali
- Vitto e alloggio (ospiti dell’azienda Tasca d’Almerita, in suite matrimonali a uso singolo o doppio, in un baglio ottocentesco, sulle pendici delle Madonie).
- Assistenza per la durata totale del workshop
- Servizio Wi-fi
Il costo del workshop NON INCLUDE:
- Viaggio e servizio transfer/aeroporto A/R Palermo
- Escursione a Piazza Armerina

AMMISSIONI:
Per potersi iscrivere al workshop è necessario possedere una reflex digitale e un computer portatile.
- Si consiglia di portare con sé l’occorrente per la fotografia digitale:
- Schede di memorie, lettore di memory card per scaricare le immagini.
- Software Photoshop per visualizzare ed elaborare le foto, hard disk esterno
- Ciabatta elettrica 


Gli interessati dovranno inviare via e-mail un breve curriculum vitae, una selezione di dieci immagini tra le più belle del proprio lavoro. 
Termine ultimo per l’iscrizione al workshop è il 15 agosto 2016.
Il modulo d’iscrizione è scaricabile dal sito www.motherindiaschool.it
Si ringrazia Lorenzo Barbera, direttore marketing dell’Azienda Tasca d’Almerita e tutto lo staff dell’Azienda Tasca D’Almerita, che hanno reso possibile questo evento.

Shobha: www.shobha.it

Per informazioni sul programma e prenotazioni:
Soraya Gullifa: 347.0942890 / 388.1798681
sorayamotherindia@gmail.com
www.motherindiaschool.it



- - -

date: 12-07-2016 15:50

url: permalink

2016_WEB_CARD_WS_FOTOGRAFIA_SHOBHA_ENRICOPRADA.jpgweb_Tenuta_Regaleali1.jpgweb_Tenuta_Regaleali_6.jpgweb_Tenuta_Regaleali_5.jpgweb_Tenuta_Regaleali_1.jpgweb_Tenuta_regaleali_4.jpgweb_Tenuta_Regaleali_8.jpg

2016 PALERMO ESERCIZI DI FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE - WORKSHOP INDIVIDUALE CON SHOBHA

Esiste un campo di pensiero, dove tutto diventa possibile, chiamato il campo delle infinite possibilità…
Riportare la realtà, tutta la realtà, allo stato di pura immagine.
Per farlo è indispensabile lavorare su se stessi, ovvero deprogrammarsi da ogni falsaimmagine e ruolo preso nella vita reale.

1) Deprogrammarsi
2) Esercizi di meditazione e fotografia consapevole
3) Cambiare la linea di pensiero
4) L’arte di ricrearsi
5) Scoprire il tuo progetto di fotografia

Questo workshop è adatto a chiunque, al di là di ogni differenza, per chi è integrato in questa società e anche per gli outsiders: “Esercizi di fotografia consapevole” è arte, poesia, creazione.

LO SGUARDO CHE CAMBIA LA TUA VISIONE DEL MONDO…

Ora è Il tempo di diventare nessuno… nessun corpo, nessuna cosa, in nessun luogo e in nessun tempo… diventare pura consapevolezza … diventare consapevolezza dell’infinito campo potenziale… investire la vita nell’ignoto… È più mi soffermo lì e più attiro una nuova vita verso di me, diventando un pensiero nell’oscurità dell’infinito ed espandendo la mia attenzione in nessuna cosa, in nessun corpo, in nessun tempo.
 Se osservo, scopro che la mente ritorna nella dimensione conosciuta … concentrandosi su persone, cose o luoghi della solita realtà … sul mio corpo, sulla mia identità, sulle emozioni, sul passato o sul futuro prevedibile.
In quello spazio, divento consapevole che sto osservando la dimensione conosciuta… lascio che la mia coscienza si arrenda e la riporti là … al vuoto delle possibilità, dove divento nessuno… nessun corpo, nessuna cosa nessun tempo… espandendomi nel regno immateriale delle potenzialità quantiche… divento consapevolezza creando nuove possibilità e opportunità nella mia vita…
 RESTANDO NEL PRESENTE… (soffermati per dieci minuti al giorno in questo spazio di coscienza.)

“Deprogrammarsi”
 - Cambia le credenze e le percezioni su te stesso e sulla tua vita.
Vuoi continuare a percepire quel mondo? Cosa vuoi cambiare? Cosa vuoi percepire di te stesso? Della tua vita?
Diventando consapevole che stai raccontando te stesso, il tuo compito sarà di entrare in una nuova dimensione.

Riconoscere Chi Sei ed Essere riconosciuto.
Questo workshop offre una possibilità di dialogo tra l’essere stato e l’essere nel presente, quel presente che permette al fotografo di riprendere in considerazione cose diverse da quelle conosciute. L’utilizzo della fotografia permette di lavorare dando senso al contenuto narrativo grazie al potere espressivo e al linguaggio specifico dotato di un proprio codice che la fotografia possiede e che dobbiamo ritrovare.

ESERCIZI DI FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE:
DEPROGRAMMARSI - 1° livello
 (tre giorni)
VULNERABILITÀ – 2° livello (tre giorni)

L'ARTE DI RICREARSI
 
 - 3° livello (tre giorni)

Shobha vi aiuterà e vi seguirà nella realizzazione del vostro progetto fotografico, che sia una storia intima, di street-life o di reportage.
Il primo giorno Shobha visionerà il vostro portfolio approfondendo ogni singola foto, è un momento necessario per riconoscere i propri limiti e il proprio potenziale, portando il vostro sguardo da una vecchia ad una nuova visione.
Il secondo giorno Shobha vi accompagnerà a realizzare il proprio racconto nel luogo da voi indicato o insieme concordato.
Il terzo giorno si lavorerà sulla scelta delle immagini e sulla creazione del nuovo progetto.
Ogni livello dura tre giorni e si consiglia di non farli consecutivi.

INFORMAZIONI GENERALI E COSTI

Il costo del workshop è di € 400,00 + (10,00 euro, quota associativa)
Per chi volesse fare tutti e tre livelli, il costo è di 1.000,00 + (10,00 euro quota associativa)
NON INCLUDE viaggio, alloggio, né vitto e spostamenti.

AMMISSIONI:
Per potersi iscrivere al workshop occorre possedere una macchina fotografica, che sia una reflex digitale o compatta. Si consiglia di portare con sé il proprio computer portatile e l’occorrente per la fotografia digitale
- Schede di memoria
- Lettore di memory card per scaricare le immagini.
- Software Photoshop o Lightroom, per visualizzare ed elaborare le foto
- Hard disk esterno
 e ciabatta elettrica.

Gli interessati dovranno compilare il modulo d’iscrizione, scaricabile dal sito: www.motherindiaschool.it e portare con sé una selezione di massimo dieci stampe di foto singole o di progetti nel formato che preferite.

ALLOGGIO:

Vi consiglieremo le migliori possibilità di alloggio, secondo il vostro budget.

Per informazioni e prenotazioni:
Soraya Gullifa: +39 347.0942890 (attivo dal 7 giugno)
sorayamotherindia@gmail.com
Skype: motherindiaphotography

- - -

date: 02-04-2016 19:31

url: permalink

F_I_2016_IND_PA_ESERCIZI_DI_FOTOGRAFIA_CONSAPEVOLE_.jpg

2000 QUELL'OCCHIO IRREQUIETO CHE CERCA SEMPRE ALTROVE

Ph._Soraya_Gullifa.png

- DI ATTILIO BOLZONI
[urlExt=https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2000/02/27/quellocchio-inquieto-che-cerca-sempre-altrove.html]LEGGI L'ARTICOLO[/urlExtQuell'occhio inquieto che cerca sempre altrove
(segue dalla prima pagina) C' è Cuba e c' è la Siria, ci sono gli aristocratici siciliani, c' è tanta India e tanta mafia, e poi il Brasile e il Messico e la Thailandia. Tutto catalogato con cura, tutto ben ordinato come le penne e le agende sul piano del tavolo davanti alla finestra e come la parete colma di libri d' arte. «Cerco da molti anni un ordine interiore, soprattutto nelle cose che faccio tutti i giorni. Credo di averlo trovato. La mia giornata comincia sempre con la meditazione, cinque minuti o un' ora non importa~». Nella stanza da letto brucia l' incenso, il lettone, la grande foto di Osho, il "maestro" conosciuto a Poona e di cui tanto ci parlerà la nostra collega Shobha. È sempre stata bella, fin da ragazzina. Capelli biondi e lunghi, il sorriso luminoso, gli occhi curiosissimi. «E visto che ci conosciamo da molto tempo, ti prego di non scrivere anche tu quella frase che proprio non sopporto quando parlano di me: "Prima si chiamava Angela e adesso si chiama Shobha". Io mi chiamo Shobha e basta, firmo così anche gli assegni». Diciamo allora che Angela è ormai Angela solo negli archivi dell' anagrafe, registrata quarantacinque anni fa al Comune di Palermo. E che invece Shobha è qui ed è vera, qualche volta dura e molte più volte tenera, leale, generosa, amica. Papà è Ignazio Stagnitta, quello del caffè, miscele sudamericane tostate prima nel centro storico e poi pure nella città nuova. La mamma è Letizia Battaglia, fotografa di grande fama anche lei, una "pasionaria", una delle anime dell' altra Palermo. «Da bambina vivevo a Mondello, ero felicissima, quando i miei si sono separati sono andata a Venezia con mamma. Ho due sorelle, una più grande che si chiama Cinzia e l' altra più piccola che si chiama Patrizia». Elementari negli istituti religiosi, prima a Venezia e poi alle Ancelle qui a Palermo. «Ricordo che a scuola mi costringevano a mangiare ogni giorno il bollito, lo nascondevo in tasca, se ne accorgevano e aspettavano lì fino a quando non mandavo giù l' ultimo boccone, adesso non mangio carne da trentacinque anni». Torna in Sicilia, l' adolescenza, studia pianoforte, dipinge, le canzoni di Patty Pravo, i balli, lei che viene eletta miss Yè yè, il primo fidanzatino. «Era gelosissimo, si infuriava appena qualcuno mi guardava per strada. Ma Palermo mi annoiò presto, avevo voglia di libertà, avevo voglia di conoscere tanto». Sua madre è a Milano, scrive per un settimanale. E così anche Shobha va a Milano. Conservatorio, il violoncello, gli amici artisti di Letizia, la baby sitter di sera per guadagnare qualche soldo. Shobha ha 16 anni. «In quel periodo ho conosciuto Mauro Rostagno, e ho conosciuto tutti quei palermitani che stavano a Milano. L' architetto Filippo Panseca, quello che diventerà poi lo scenografo di Craxi, il pittore Nuele Diliberto. Bivaccavano tutti a casa di Francesco Cardella, sì proprio quello della comunità Saman. Era già ricchissimo allora, era anche l' editore di Abc». Editore di Abc e di un' altra dozzina di riviste «a busta chiusa». Una la vendeva con un gadget, una polvere magica, «il pirampepe»: la pubblicità assicurava «erezioni perenni, se spalmata sul glande». Shobha è ospite del futuro "dittatore" di Saman per un anno, in via Solferino. «Un appartamento bellissimo, lui con me era molto protettivo e molto gentile, io ero però una ragazzina e in quella casa non potevo starci bene, quell' ambiente mi era totalmente estraneo, le bellissime modelle che entravano e uscivano, le feste con le torte di marijuana, i lussi sfrenati di Cardella, così me ne sono andata a vivere in una di quelle case di ringhiera fuori porta». È il 1971 e a Milano incontra un ragazzo tedesco che le parla dell' India e di un omino vestito di bianco che vive a Poona. «Cominciai a scrivere a Bagwan Shree Rajneesh. Lui, Osho, mi rispose, diventai arancione praticamente per corrispondenza». Diventa così Ma Gyan Shobha, che significa Madre di saggezza splendente. Ma ha solo 17 anni, non ha passaporto, non può raggiungere subito come lei vorrebbe il suo maestro dall' altra parte del mondo. «Avevo tantissima energia ma senza un metodo dell' energia non te ne fai niente, il metodo è la nostra libertà. Solo conoscendo a fondo la macchina fotografica ci si può esprimere con la fotografia e raggiungere l' armonia e l' equilibrio, ma è ancora presto per parlare di foto in quel periodo della mia vita». Ancora Milano, primi anni Settanta. C' è Esmeralda qualche volta con lei, una delle sue migliori amiche allora come oggi. «Esmeralda era fidanzata con Andalo, poi si lasciarono e lei si sposò con il fratello di Andalo. Andalo me lo sposai io». Andalo Carrega Bertolini, il primo matrimonio. Un paio di anni tranquilli, grandi affinità, poi il ragazzo finisce in galera per un po' di erba fumata alle Eolie d' estate. Carcere duro, libertà provvisoria e poi ancora prigione: intransigenza di quei tempi per un po' di fumo. «La storia con Andalo finì non senza sofferenze, persi anche un bimbo, sono andata a lavorare in Toscana e poi sono tornata a Palermo». Cuoca in un ristorante "alternativo" di piazza Marina, il locale si chiama «Il puledro impennato». È solo una breve stagione. Poi, finalmente, Shobha va in India. L' incontro con Osho, la comune, la meditazione. «Ho lavorato su me stessa, vivevo in una realtà meravigliosa, sveglia alle 4,30 del mattino, esercizi spirituali e danze». Laggiù fa anche arti marziali, impara il karate. «E soprattutto ho imparato a prendermi cura di me fino in fondo». Un piccolo segno di quegli anni è ancora tra il braccio sinistro e la spalla di Shobha, un tatuaggio minuscolo, il simbolo del Tao. «A Poona dentro la comunità non entravano tossici né sballati, sono stati otto anni di sogno ma poi Osho trasferì il suo quartiere generale in Oregon, fui una delle poche italiane a seguirlo, ma la sua segretaria era una spia della Cia. Il maestro fu avvelenato giorno dopo giorno, non parlava più, non ci incontrava più. Alla fine morì». Shobha torna in Sicilia. «Dopo un anno in California a Long Beach e sei mesi in giro per il Messico con un furgone». Nel 1981 è a Palermo, in via Meccio, una traversa di via Mariano Stabile. Il suo appartamento è sotto quello di Letizia. Sono gli anni in cui si apre il romanzo nero siciliano, la guerra di mafia, Letizia che corre di giorno e di notte per fare le foto dei cadaveri che "L' Ora" stampa in prima pagina. «C' erano sua madre e il suo compagno Franco, Franco Zecchin, mi sembrava che facessero un lavoro assurdo, io ero fuori da tutto, dall' Italia, dalle tv, dalla cronaca da almeno dieci anni. Poi un giorno Letizia mi chiese il favore di stare un paio di settimane nel suo studio perché doveva fare un reportage in Europa. Rispondevo alle telefonate dei giornalisti che chiamavano, così ho fatto la mia prima fotografia con una vecchia Nikon di Letizia». Donne in nero, vedove di mafia a piazza Croci. E poi la seconda foto, un incaprettato, uno di quegli uomini legati mani e piedi perché si strangolassero da soli. «Mia madre stava diventando famosa, la chiamavano da Life e da Stern. Io stavo cominciando a correre di qui e di lì per fare quello che aveva fatto lei per tantissimi anni». Sempre "L' Ora" con lo strillone che grida «Morti e feriti. Quanti ni cadiru. Quanti ni muriru», il numero dei cadaveri come titolone e sotto la foto scontornata. «Letizia mi ha insegnato a essere onesta con la fotografia, il resto ce l' ho messo io: con la fatica e con il sentimento». I volti delle pentite di mafia che fanno il giro del mondo, le prime foto sui magazine importanti, i primi guadagni. E poi le stragi, i funerali, la Palermo dei cortei e delle lenzuola. «Non ero più la fotografa figlia di Letizia, ero solo io: ero Shobha. Ma cominciava a starmi stretta anche quella Palermo». Un viaggio negli Stati Uniti per un ritratto di Silvia Baraldini in cella, lo studio di fotografia in via Ruggero Settimo, un altro viaggio a Cuba e anche l' Occidente scopre il viso di Alina Fernandez Castro, la figlia di Fidel. «A Cuba trovammo i figli del Che, Aleida ed Ernesto e Camillo
Attilio Bolzoni

di ATTILIO BOLZONI

- - -

date: 04-10-2018 15:47

url: permalink

search
pages
Share
Link
https://www.shobha.it/news-d
CLOSE
loading